Ass. Kigelia: lo statuto - Kigelia

Vai ai contenuti

Menu principale:

Ass. Kigelia: lo statuto

Conosci Kigelia > Lo statuto

Sei in Conosci Kigelia / Lo statuto

 

Lo statuto di Kigelia (art. 3 - 5)                       scarica lo statuto in pdf


ART.3 (Aree di intervento) – L’associazione opera in maniera specifica, con prestazioni non occasionali di volontariato nelle  seguenti aree di intervento: tutela e valorizzazione dell’ambiente naturale, recupero e valorizzazione delle tradizioni storico-culturali ed economie tradizionali legate ad un uso eco-compatibile delle risorse naturali del  territorio, attività  di studio/ricerca sull’evoluzione dell’interazione uomo-ambiente nel tempo, promozione di uno sviluppo eco-sostenibile e socialmente equo.

ART.4 (Attività istituzionali) – Per perseguire gli scopi sopraindicati, l’associazione si propone di svolgere le seguenti   attività istituzionali:   a) Progettazione e realizzazione di progetti di sviluppo eco-sostenibile e attività di gestione ambientale atti a migliorare l’interazione uomo-ambiente. Tali progetti hanno il fine di (1) rendere più efficiente   e sostenibile l’utilizzo dell’ambiente e delle sue risorse anche attraverso una valorizzazione economica del complesso di risorse naturali di cui una comunità dispone, (2) rendere più eco-efficiente le attività sociali e di sussistenza   di una comunità, (3) migliorare le condizioni socio-economiche e qualità di vita delle comunità umane con interventi di sviluppo economico di piccola scale e cioè aumentando le capacità tecniche e imprenditoriali delle comunità, sostenendo   e assistendo la creazione di piccole imprese o altre attività generatrici di reddito che siano sostenibili per diversificare le attività di sussistenza e per allentare lo sfruttamento delle risorse naturali, sostenendo e promuovendo un’attività   agricola efficiente e rispettosa dell’ambiente tramite assistenza tecnica e formazione, provvedendo alla manutenzione, la riabilitazione o costruzione di infrastrutture necessarie per il funzionamento basilare delle comunità. Questi progetti   dovranno creare soluzioni a lungo termine per le problematiche socio-ambientali affrontate e tali soluzioni dovranno a loro volta essere sostenibili e perpetuabili nel tempo anche quando l’associazione termina il proprio intervento diretto nell’area/comunità in cui ha realizzato un progetto. A tale scopo i progetti di intervento diretto potranno essere preceduti, accompagnati, seguiti da attività di ricerca di cui al successivo punto (b). I progetti di sviluppo eco-sostenibile potranno   avere carattere di interventi a breve termine laddove si intervenga in una situazione di emergenza. I progetti possono prevedere anche interventi diretti per il risanamento dell’ambiente e del territorio.   b) Attività di ricerca inerente   l’interazione uomo-cultura-territorio-ambiente nel passato e nel presente. Nello specifico questi studi hanno il fine di approfondire la conoscenza su (1) come l’ambiente naturale (le risorse, la loro distribuzione, i processi naturali,   la struttura del paesaggio etc) ha determinato e regolato nel passato (periodo preistorico, protostorico, storico e recente) l’evoluzione umana, in termici fisici, biologici e antropologici (struttura fisica, condizioni di vita e di salute) e  lo  sviluppo dei sistemi socio-culturali, politici, economici e religiosi (2) come l’uomo e le attività umane (attività sociali, culturali, religiose, politiche ed economiche) hanno determinato nel passato e nel presente cambiamenti ambientali   e del paesaggio, cambiamenti della distribuzione delle risorse e dei processi naturali, (3) il legame che intercorre tra storia, tradizioni culturali, economia tradizionale e uso sostenibile delle risorse naturali (4) l’interdipendenza tra benessere   sociale e qualità dell’ambiente. Queste attività di ricerca e soprattutto la loro dimensione storica sono necessari per capire l’origine e l’evoluzione di problemi legati ad un degrado socio-ambientale e per lo sviluppo di  soluzioni  che siano sostenibili e a lungo termine. Hanno quindi anche un significato di studi di fattibilità per la realizzazione dei progetti di sviluppo eco-sostenibile e gestione dell’ambiente di cui al punto (a).   c) Attività di  promozione,  divulgazione, didattica e formazione incentrata sul rapporto uomo-cultura-territorio-ambiente nel presente e nel passato, con il fine di: promuovere la conoscenza del ruolo che l’ambiente ha avuto nell’evoluzione umana e nello  sviluppo delle  civiltà umane; promuovere la conoscenza dell’importanza dell’ambiente per il benessere umano attuale e futuro; divulgare le conoscenze dell’impatto dell’uomo sull’ambiente e delle sue conseguenze;  promuovere stili  di vita eco-sostenibili e socialmente equi; recuperare e promuovere le tradizioni culturali, le economie tradizionali e antichi mestieri in quanto espressioni dello stretto legame tra uomo, territorio e ambiente. L’associazione  intende incentivare  la valorizzazione del territorio e delle tradizioni culturali ad esso legate anche attraverso visite guidate nel territorio, attività di eco-turismo e turismo culturale e scambi culturali.   L’associazione può svolgere  la propria attività  in Italia e all’estero. L’associazione per la realizzazione dei propri scopi può curare la pubblicazione di una rivista o di altre pubblicazioni a carattere monografico e miscellaneo, organizzare convegni, giornate  di studio, promuovere  mostre, collaborare con le scuole e i docenti delle stesse, collaborare con enti pubblici e privati legati alle attività dell’associazioni, tenere una propria biblioteca aperta alla consultazione dei soci e non soci. L’associazione può  istituire premi, borse di studio ed altre forme di sostegno economico per lo svolgimento di progetti congrui con le finalità e le attività istituzionali dell’associazione svolti da Università, enti pubblici o privati  competenti, centri  di ricerca o altre organizzazioni riconosciute.

ART.5 (Principi etici) – L’associazione si impegna a limitare i costi del suo funzionamento per far si che una maggior  percentuale  delle risorse economiche disponibili possa raggiungere i beneficiari dei progetti/attività dell’associazione. L’associazione si impegna inoltre a coinvolgere il più possibile i membri delle comunità destinatari delle  attività/progetti,  anche nelle fasi progettuali, in modo che essi stessi possano essere fautori della risoluzione di problematiche o di miglioramento socio-ambientale. Qualsiasi progetto o intervento dell’associazione dovrà essere in armonia  con il contesto sociale,  economico e ambientale locale, voluto dagli attori locali e compatibile con le risorse locali.

 
 
Torna ai contenuti | Torna al menu